Menopausa e alimentazione

La menopausa è un momento fisiologico della vita della donna che coincide con il termine della fertilità e la comparsa di alcuni disturbi e sintomi, sia di natura neurovegetativa (vampate, sudorazioni, palpitazioni e tachicardia, sbalzi pressione arteriosa, disturbi del sonno, vertigini, secchezza vaginale e prurito genitale), sia di natura psicoaffettiva (irritabilità, umore instabile, affaticamento, ansia, demotivazione, disturbi della concentrazione e della memoria, diminuzione desiderio sessuale).

Che correlazione c’è tra menopausa e alimentazione?

In questa fase della vita si verifica un calo degli estrogeni che può avere come conseguenza l’aumento del rischio cardiovascolare (infarto cardiaco, ictus cerebrale, ipertensione), e di patologie osteoarticolari, in particolare l’aumento dell’incidenza dell’osteoporosi. Non dobbiamo però sottovalutare l’aumento del peso corporeo dovuto all’aumento del rallentamento del metabolismo e all’aumento dell’appetito con una distribuzione del grasso corporeo “a mela”.

Menopausa e alimentazione, come intervenire?

Come prima mossa occorre seguire un regime dietetico controllato per ridurre il numero delle calorie contrastando il naturale aumento di peso e per introdurre alimenti ad azione terapeutica. Un biologo nutrizionista può aiutarti quindi ad impostare un piano nutrizionale idoneo alle tue esigenze.

Menopausa e alimentazione, consigli utili?

Nella scelta degli alimenti è bene privilegiare quelli integrali, poiché più ricchi di fibra alimentare, vitamine e sali minerali. Il principio guida deve essere la varietà con moderazione, tagliando fuori i grassi in eccesso e i cibi troppo salati, bevendo almeno 25 ml di acqua per kg corporeo e privilegiando le spezie. Un bicchiere di vino a tavola ci può stare, con moderazione, prediligendo quello rosso, ricco di resveratrolo, un potente antiossidante che rappresenta un toccasana per l’apparato cardio-vascolare.

Dr.ssa Vanessa V. Lomazzi

Dr.ssa Vanessa V. Lomazzi

Biologa Nutrizionista e Docente Universitaria

Laureata in Biologia Sanitaria e in Biologia Applicata alla Ricerca Biomedica con lode accademica, si specializza con un master universitario in Nutrizione Clinica e Preventiva. Acquisisce l’abilitazione professionale con l’Esame di Stato e l’iscrizione all’Ordine Nazionale dei Biologi. Lavora come biologa nutrizionista, docente universitaria e supervisore di ricerca. Riceve a TRADATE (VA) e LEGNANO (MI), per appuntamenti info@nutrizionistasalute.it